Come il precedente intermezzo, che avevo inserito in una serie di strip che parlavano di alcune caratteristiche che apprezzo in mio figlio Tommaso, quali la grande fiducia in se stesso, la sagacia e la curiosità, e quanto le sue domande, intuizioni e ragionamenti mi lascino spesso sbalordita, anche questo è molto “di stagione”, e non potevo aspettare per disegnarlo. Di cosa parla? Beh, visto il caldo davvero equatoriale di questa settimana (in quel di Lugo, al pomeriggio, abbiamo la bellezza di 41-42°C, con un’umidità che sembra di respirare acqua), non è difficile indovinare!

Sicché, suppongo con vostro estremo disappunto, dovrete attendere il prossimo post per sapere se sono riuscita a partorire naturalmente o se, alla fine, mi è toccato un cesareo programmato. Dai che ce la potete fare!

Solo due parole prima di lasciarvi alla strip: sono innamorata persa di Rodomonte, ma ricordare la vecchia Tribù, e soprattutto quella formidabile coppia formata da Sylvie e Kiki, mi fa sempre un grandissimo piacere!
Cronache di un'imperfetta cronica

Lascia un commento