E’ sabato, sono libera… quindi, ecco la seconda tavola!

Non sto a scrivere tanto, perché altrimenti rischierei di dover lasciar “decantare” le mie riflessioni fino a domani, come faccio di solito per i post più lunghi (e magari, invece, domani riesco a postare la terza tavola), ma voglio fare solo una piccola considerazione.

Domani, al Lucca Comics, sarà proclamato il vincitore del concorso: ebbene, mi sono scoperta incapace di invidia. Certo, mi sarebbe piaciuto vincere per avere in qualche modo una conferma del mio talento ma, proprio questa mattina, mentre passeggiavo con Rodomonte, ho riflettuto che tutti gli altri partecipanti devono avere fatto lo stesso: dunque, la vittoria non può spettare a chi ci ha messo il cuore, perché tutti lo abbiamo fatto.

Il vincitore è semplicemente quello che, per i giudici, ha fatto il lavoro migliore.

Tutto qui.

A voi la seconda tavola!

Cronache di un'imperfetta cronica - Restless heart syndrome

Lascia un commento